Scroll Top

Mentoplastica: ci sono rischi?

medicina_estetica
Dott. Fabio Quercioli

La mentoplastica è un intervento di chirurgia estetica che serve ad aumentare o a ridurre le dimensioni del mento, al fine di ricreare la giusta armonia nei lineamenti del volto. E’ considerata dal punto di vista puramente tecnico una procedura semplice, priva di rischi di rilievo che possano mettere in pericolo la salute del paziente, tuttavia rimodellare il mento significa intervenire su un’area importante per l’estetica del viso, che richiede la competenza e la sensibilità di un chirurgo plastico esperto.

Mentoplastica: quali sono le potenziali complicazioni? Come prevenirle?

Così come ogni altro intervento di chirurgia estetica, anche la mentoplastica può comportare rischi generici, come un’infezione localizzata nell’area operata. Si tratta quasi sempre di focolai di modesta entità, che si risolvono in pochi giorni con comuni antibiotici, mentre in casi rarissimi può essere necessario rimuovere le protesi in silicone e ricollocarle successivamente, dopo le necessarie medicazioni. Un’altra remota complicanza riguarda le protesi mentorie (utilizzate per rendere il mento più pronunciato) che, nell’immediato post operatorio, possono spostarsi dalla posizione in cui il chirurgo le ha poste, richiedendo la riapertura delle suture e il consolidamento degli impianti. Infine esiste un rischio di perdita totale o parziale di sensibilità cutanea nella zona operata, che solitamente è transitoria e si risolve spontaneamente durante il processo di guarigione..

Come affrontare il post operatorio della mentoplastica

L’intervento di mentoplastica non prevede suture esterne, perché le piccole incisioni necessarie per rimodellare il mento, aumentandone o riducendone le dimensioni a seconda dei casi, si trovano solo all’interno della bocca. Al termine di questo intervento perciò si applica solo una medicazione lievemente compressiva che aiuta, per alcuni giorni, a contenere il normale gonfiore post operatorio. In questa fase consiglio riposo e la massima attenzione a non traumatizzare in alcun modo l’area operata, assumendo preferibilmente cibi freddi e di consistenza morbida. Seguendo attentamente le istruzioni ricevute dal chirurgo la guarigione procede in modi e tempi ottimali, permettendo il ritorno alle normali attività dopo una settimana circa. Trascorso questo primo periodo di recupero il paziente viene seguito, con ulteriori controlli a un mese, 3 mesi, sei mesi, fino al raggiungimento del pieno risultato estetico e funzionale.

Se desideri valutare un intervento al mento puoi prendere appuntamento  per un consulto personalizzato a Firenze, nello studio del Dott. Fabio Quercioli, specializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica.

 

X

    * Dato obbligatorio

     

    Nome e Cognome *

    Indirizzo Email *

    Telefono *

    Provincia *

    Studio dove effettuare la visita *

    Messaggio

    "Inviando il presente modulo autorizzo il trattamento dei miei dati personali come da regolamento generale sulla protezione dati e del D.Lgs. 101/2018"

    Preferenze Privacy
    Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.