Correzioni malformazioni congenite

Che cosa sono le malformazioni congenite?

Si definiscono malformazioni congenite le alterazioni o anomalie nella forma e/o struttura di una parte del corpo che sono presenti fin dalla nascita.
La chirurgia plastica offre la possibilità di correggere la maggior parte di questi difetti, che molto spesso sono causa di disagi fisici e psicologici per la persona.
Tra le più comuni malformazioni congenite troviamo, ad esempio, la labiopalatoschisi, le varie malformazioni della mano, le malformazioni dei genitali esterni e del seno femminile, la presenza di cisti e fistole sul collo e molte altre.

Come si correggono chirurgicamente labioschisi e palatoschisi?

Conosciuta come “labbro leporino”, la labioschisi è una malformazione congenita della bocca dovuta alla mancata saldatura del labbro superiore, che può interessare solo un lato o entrambi (labioschisi bilaterale). La palatoschisi invece è una malformazione congenita del palato, dovuta alla mancata fusione del palato stesso.
In genere le due condizioni si associano, dando luogo alla labio-palatoschisi, che comporta problemi dentali, otiti e difficoltà di linguaggio, con importanti ripercussioni psicologiche.
La chirurgia plastica correttiva generalmente è effettuata nei primi mesi di vita del bambino portatore di questa malformazione, consente di ricostruire la pelle e i muscoli del palato e/o del labbro, con risultati estetici e funzionali ottimi, anche se in alcuni casi per eliminare del tutto il difetto è necessario intervenire in più tempi.

Le tecniche chirurgiche per le malformazioni congenite alle mani

Le malformazioni congenite alle mani colpiscono circa 1 bambino su 1.500, causando problemi fisici e psicologici. Le più comuni malformazioni della mano sono la sindattilia (unione di due dita), la polidattilia (dita soprannumerarie), la brachidattilia (dita di lunghezza inferiore alla norma), il dito a scatto. I diversi interventi chirurgici di correzione delle malformazioni congenite delle mani si svolgono esclusivamente in centri specializzati, poiché richiedono approfondite conoscenze specialistiche ortopediche e ricostruttive.
Si tratta generalmente di interventi poco invasivi, che si svolgono in regime di day surgery, e sono consigliati quando il bambino è ancora piccolo (due/tre anni di età).

Le malformazioni congenite dei genitali esterni e la loro correzione

Esiste un’ampia gamma di malformazioni congenite dei genitali esterni, che comprendono gli stati intersessuali, i cosiddetti ermafroditismi e altre anomalie congenite del sesso, come ad esempio l’ipospadia (alterazione dello sviluppo dell’uretra maschile).
Ricordiamo fra le anomalie più diffuse:
la sindrome di Klinefelter, dovuta alla presenza di uno o più cromosomi X soprannumerari e fenotipo maschile (i portatori presentano genitali esterni, ginecomastia e in qualche caso ritardo mentale).
Lo pseudoermafroditismo femminile, uno stato intersessuale caratterizzato dalla presenza di gonadi femminili con fenotipo differenziato in senso maschile.
Lo pseudoermafroditismo maschile, uno stato intersessuale caratterizzato dalla presenza di testicoli con fenotipo ambiguo o chiaramente femminile
Ognuna di queste particolari situazioni richiede un approccio farmacologico e chirurgico specifico.

Le tecniche chirurgiche per correggere cisti e fistole congenite

Le cisti e le fistole congenite sono lesioni benigne presenti sulla porzione centrale o laterale del collo. Le cisti si presentano improvvisamente con l’aspetto di tumefazioni, mentre le fistole sono presenti fin dalla nascita. Entrambe le lesioni possono essere asportate chirurgicamente con un intervento sicuro e indolore, che richiede una degenza in clinica di 3/4 giorni.

CONTATTAMI

Nel mio ambulatorio a Firenze, in via Fra Bartolommeo 22, potremo valutare insieme un intervento per correggere le malformazioni congenite.
CONTATTAMI PER UNA VISITA PRELIMINARE 

Per ulteriori approfondimenti, e per avere risposta ai tuoi dubbi personali, puoi compilare il form
oppure contattare l’ambulatorio per un appuntamento al numero 055 5387207.

DAL NOSTRO BLOG

Mastoplastica additiva e cicatrici, come trattarle dopo l’intervento

L'intervento di aumento del seno comporta piccole cicatrici che, gestite in modo corretto, diventano quasi impercettibili dopo la guarigione. Ecco le regole da seguire per ottenere il miglior risultato e evitare complicanze.
Read More
Mastoplastica additiva e cicatrici, come trattarle dopo l’intervento

Come dormire e altri consigli per il decorso dell’addominoplastica

L'intervento di addominoplastica richiede attenzione durante la convalescenza perché la guarigione sia rapida e il risultato ottimale, il modo in cui il paziente dorme è molto importante in questa fase.
Read More
Come dormire e altri consigli per il decorso dell’addominoplastica

Dopo l’addominoplastica si ingrassa?

L'intervento di addominoplastica rimodella l'addome in modo definitivo, per mantenere il risultato ottenuto è indispensabile seguire uno stile di vita corretto e evitare ingenti aumenti di peso
Read More
Dopo l’addominoplastica si ingrassa?

Mastoplastica riduttiva: esistono rischi e complicanze?

L'intervento di riduzione del seno si effettua nei casi in cui il volume eccessivo delle mammelle crei problemi fisici e psicologici alla paziente
Read More
Mastoplastica riduttiva: esistono rischi e complicanze?

Aumento del seno: mastoplastica additiva o lipofilling?

La mastoplastica additiva con protesi ed il lipofilling sono le due alternative chirurgiche per aumentare il volume del seno, come scegliere la procedura più adatta?
Read More
Aumento del seno: mastoplastica additiva o lipofilling?

Lipofilling del seno: cosa accade nel post-operatorio?

Come agisce la carbossiterapia su grasso, cellulite e tono della pelle
Read More
Lipofilling del seno: cosa accade nel post-operatorio?

Qual è l’età minima e quella ideale per la rinoplastica?

Qual è il momento migliore per correggere un difetto del naso vissuto con disagio?
Read More
Qual è l’età minima e quella ideale per la rinoplastica?

La mia recensione su “Perle”, l’ultima generazione di protesi mammarie

Una nuova protesi mammaria con tecnologia (R)evolutionary BioQ -surface offre la massima sicurezza e naturalezza del risultato.
Read More
La mia recensione su “Perle”, l’ultima generazione di protesi mammarie

Mastoplastica additiva, cosa non fare dopo l’intervento

Molte pazienti vogliono sapere come ottimizzare la guarigione e il risultato dell'intervento, seguendo poche, semplici regole durante la convalescenza.
Read More
Mastoplastica additiva, cosa non fare dopo l’intervento

Gli interventi di chirurgia e medicina estetica in tempi di Coronavirus

Con voi ogni giorno, con il sorriso di sempre, osservando le regole per salvaguardare la salute di tutti.
Read More
Gli interventi di chirurgia e medicina estetica in tempi di Coronavirus
X

    * Dato obbligatorio

     

    Nome e Cognome *

    Indirizzo Email *

    Telefono

    Provincia *

    Messaggio

    "Inviando il presente modulo autorizzo il trattamento dei miei dati personali come da regolamento generale sulla protezione dati e del D.Lgs. 101/2018"

    Preferenze Privacy
    Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.