Chirurgia Plastica per ex obesi

La chirurgia plastica per gli ex obesi

L’obesità è una condizione cronica di sovrappeso che può influire negativamente sullo stato di salute. I pazienti con obesità patologica non risolvibile con regimi alimentari restrittivi hanno oggi a disposizione vari approcci medici e chirurgici per il recupero della forma fisica.
Di solito un percorso chirurgico per il trattamento dell’obesità provoca un ingente calo ponderale, che ha come conseguenza la perdita di tono e il rilassamento generale dei tessuti.
L’aspetto estetico di diverse aree del corpo ne risulta compromesso, creando un disagio fisico e psicologico che non ripaga il paziente dei sacrifici affrontati per raggiungere l’obbiettivo e talvolta arriva a togliergli la motivazione per perseverare in un corretto stile di vita.

 

La chirurgia plastica offre agli ex obesi la possibilità di recuperare forme esteticamente gradevoli, con una serie di interventi che in alcuni casi vengono svolti in abbinamento:

 

• Lifting di braccia e gambe
• Addominoplastica
• Mastoplastica riduttiva
• Liposuzione

Che cos’è il lifting delle braccia?

Il lifting delle braccia (brachioplastica), è un intervento che consente di eliminare l’eccesso di cute e tessuto adiposo dalle braccia, divenute flaccide e prive di tono dopo il dimagrimento. È un intervento che generalmente viene eseguito in anestesia locale con sedazione, praticando sottili incisioni a livello delle pieghe delle ascelle e lungo la porzione interna del braccio, in modo tale che le cicatrici siano per quanto possibile nascoste. L’intervento dura un’ora circa e termina con l’applicazione di un bendaggio elastico. Nell’immediato post-operatorio è normale che compaiano ecchimosi e edema, che si attenuano naturalmente nei giorni successivi.
Dopo due/tre settimane circa è possibile riprendere le normali attività, evitando movimenti bruschi e qualsiasi tipo di attività sportiva fino alla completa normalizzazione dei tessuti e delle ferite.

Che cos’è il lifting delle gambe?

Il lifting delle gambe è un intervento che consente di rimuovere l’eccesso di cute e adipe, risollevando i tessuti dell’interno coscia e del ginocchio, con un effetto di assottigliamento e rassodamento delle gambe.
Di solito l’intervento viene eseguito in anestesia locale con sedazione o anestesia epidurale, praticando nella parte interna della coscia un’incisione più o meno estesa in funzione dell’eccesso di cute e adipe da asportare.
L’intervento dura un’ora circa e termina con l’applicazione di un bendaggio elastico. Nell’immediato post-operatorio è normale che compaiano ecchimosi e edema, che si attenuano naturalmente nei giorni successivi.
Dopo due/tre settimane circa è possibile riprendere le normali attività, evitando movimenti bruschi e qualsiasi tipo di attività sportiva fino alla completa normalizzazione dei tessuti e delle ferite.

Come avviene l’addominoplastica su un paziente ex obeso?

L’addominoplastica è un intervento che ci permette di eliminare l’adipe e le pieghe cutanee nella parte centrale e bassa dell’addome, ma anche di dare sostegno ai muscoli che si sono “allontanati” (diastasi dei retti addominali) indebolendo la parete addominale.
Va precisato che questo intervento è di entità e durata variabile in base alle esigenze del paziente: può essere molto lieve (mini addominoplastica) quando il problema è rappresentato solo da cute in eccesso nell’area sotto l’ombelico, ma generalmente dopo l’ingente perdita di peso legata al trattamento dell’obesità è necessario praticare l’addominoplastica più completa, detta circonferenziale.
Questa operazione prevede un’incisione perimetrica nella porzione inferiore dell’addome e del tronco e una piccola incisione intorno all’ombelico. Con l’addominoplastica circonferenziale si va ad eliminare anche il tessuto cutaneo e l’adipe in eccesso nella parte inferiore della schiena, sui fianchi e sui glutei, con un effetto di rimodellamento molto apprezzabile sul piano estetico.

 

Approfondimenti sull’addominoplastica alla pagina https://www.lachirurgiaplasticaestetica.it/chirurgia-estetica/addome/

La mastoplastica riduttiva

La mastoplastica riduttiva consente di riportare alle dimensioni normali un seno troppo abbondante, che può creare disagio psicologico e limitazioni nella vita sociale e di relazione, ma anche problemi respiratori, dolori al collo e alla schiena, mal di testa, ulcerazioni nel solco sottomammario.
Dopo una notevole perdita di peso, se vogliamo rimodellare e restituire le giuste proporzioni ad un seno troppo grande e rilassato, può essere necessario abbinare alla mastoplastica riduttiva una mastopessi (risollevamento del seno).

 

Approfondimenti alla pagina http://www.lachirurgiadelseno.it/mastoplastica-riduttiva/

La liposuzione nei pazienti ex obesi

La liposuzione di solito si associa ai vari interventi mirati a correggere i postumi dell’obesità. Consente di ridurre la massa di tessuto adiposo, per ottenere un rimodellamento ottimale del profilo del corpo, oppure di aumentare la lassità dei tessuti molli prima della loro resezione nei vari interventi di lifting del corpo.

CONTATTAMI

Nel mio ambulatorio a Firenze, in via Fra Bartolommeo 22, potremo valutare insieme un intervento di chirurgia plastica per ex obesi.
CONTATTAMI PER UNA VISITA PRELIMINARE 

Per ulteriori approfondimenti, e per avere risposta ai tuoi dubbi personali, puoi compilare il form
oppure contattare l’ambulatorio per un appuntamento al numero 055 5387207.

DAL NOSTRO BLOG

L’eccellenza dei risultati è fatta anche di piccoli particolari: ecco “Noa”, il reggiseno 3D per la mastoplastica additiva

L’intervento di aumento del seno ha sempre un risvolto psicologico importante, e la qualità del risultato finale deve rispecchiare al meglio...
Read More
L’eccellenza dei risultati è fatta anche di piccoli particolari: ecco “Noa”, il reggiseno 3D per la mastoplastica additiva

Tumori della pelle: cinque cose che è importante sapere per la prevenzione e la diagnosi precoce di queste patologie

I) Tumori della pelle: non sono tutti uguali Fra tutti i tumori che possono colpire gli esseri umani, quelli della...
Read More
Tumori della pelle: cinque cose che è importante sapere per la prevenzione e la diagnosi precoce di queste patologie

Le tre migliori strategie per curare la pelle al ritorno in città

La nostra pelle è esposta ogni giorno ad uno stress costante, provocato prevalentemente da inquinamento, sbalzi di temperatura, agenti chimici...
Read More
Le tre migliori strategie per curare la pelle al ritorno in città

Radiofrequenza: è un trattamento sicuro per la tua salute?

Oggi un numero sempre crescente di pazienti si affida alla radiofrequenza per migliorare il profilo corporeo e ringiovanire il volto....
Read More
Radiofrequenza: è un trattamento sicuro per la tua salute?

Lipofilling: indicazioni e controindicazioni di un intervento sempre più richiesto

Il lipofilling è un intervento sicuro e poco invasivo, che ci permette di aumentare di volume e dare maggiore definizione...
Read More
Lipofilling: indicazioni e controindicazioni di un intervento sempre più richiesto

Sei risposte importanti sul “re dei filler”, l’Acido Ialuronico

1) Cosa si intende per “filler di acido ialuronico” ? Si tratta di un prodotto che utilizziamo in medicina estetica...
Read More
Sei risposte importanti sul “re dei filler”, l’Acido Ialuronico

Ricostruzione mammaria con protesi: immediata o differita?

Oggi la maggior parte delle pazienti che hanno subito una mastectomia parziale o radicale opta per la ricostruzione del seno....
Read More
Ricostruzione mammaria con protesi: immediata o differita?

Cinque fatti che dimostrano come la Cavitazione Medica sia realmente efficace

La cavitazione medica è un trattamento non invasivo che ti aiuta a raggiungere il tuo obbiettivo di snellire il corpo...
Read More
Cinque fatti che dimostrano come la Cavitazione Medica sia realmente efficace