Ginecomastia, l’intervento di chirurgia estetica per ridurre il seno dell’uomo

Che cos’è la ginecomastia?

Il termine ginecomastia descrive uno sviluppo anomalo del seno nell’uomo, che può dipendere da molteplici cause. La chirurgia rappresenta una soluzione definitiva al problema, con approcci diversi a seconda della natura del tessuto mammario in eccesso (adiposo e/o ghiandolare).

Ginecomastia in breve

Tabella Riassuntiva

Esami clinici e indicazioni pre-operazione Sempre necessari
Tipo di anestesia Generale (con mascherina laringea)
Durata dell’intervento Da una a tre ore circa
Ricovero in clinica Una/due notti (se la riduzione è di una certa entità)
Cicatrici Periareolare, verticale o a T rovesciata (a seconda dei casi)
Punti da rimuovere e drenaggi Quasi sempre necessari
Prescrizioni particolari Fascia toracica contenitiva per almeno venti giorni
Recupero post operatorio Una settimana circa
Ritorno alle normali attività Due/tre settimane per le attività più impegnative
Controlli post operatori Necessari
Risultato estetico definitivo Visibile da subito, consolidato dopo un mese circa
Costo indicativo 4500-6000 euro (comprensivo di prima visita e intervento, personale infermieristico e anestesiologico in sala operatoria, clinica, tutte le visite di controllo e le medicazioni post operatorie).

In cosa consiste l’intervento di ginecomastia?

L’intervento di ginecomastia è rivolto a pazienti che presentano un eccessivo sviluppo della ghiandola mammaria (ginecomastia vera o puberale), o una prevalenza di grasso localizzato nella zona dei pettorali (ginecomastia falsa, o pseudoginecomastia). La tecnica chirurgica che impieghiamo per  restituire al torace maschile la giusta forma e tonicità si differenzia perciò a seconda dei casi: procedura di due/tre ore circa, in anestesia generale, con almeno una notte di degenza in clinica per i casi di “ginecomastia vera”, anestesia locale con sedazione, in regime di day hospital, se la ghiandola è nella norma e prevale la componente adiposa. Anche le incisioni si differenziano in funzione dell’entità del problema: per piccole riduzioni è indicata la tecnica “round block”, circoscritta alla zona periareolare, senza cicatrici visibili, mentre riduzioni maggiori richiedono un’ulteriore incisione verticale o a “T” rovesciata, con cicatrici permanenti che tuttavia, dopo la guarigione completa, appaiono chiare e sottili garantendo comunque un ottimo risultato estetico. Infine, per la rimozione della sola componente adiposa, possiamo impiegare micro cannule per liposuzione, che non lasciano alcun segno esterno. L’intervento di ginecomastia si conclude con l’applicazione di punti di sutura e di una speciale guaina compressiva, che sarà necessario mantenere  per alcuni giorni al fine di agevolare il drenaggio dei liquidi, riducendo l’edema e accelerando il processo di guarigione dei tessuti.

Ginecomasta, il decorso post operatorio

Il decorso post operatorio varia in funzione dell’entità dell’intervento che è stato necessario svolgere. In generale, nei primi due/tre giorni raccomando ai miei pazienti il riposo assoluto. In questa fase è frequente la presenza di gonfiore e ecchimosi, il paziente può avvertire una sensazione di intorpidimento e fastidio nella zona operata,  che possiamo controllare con comuni antidolorifici prescritti in fase di dimissione. Nell’arco di due settimane si riprende gradualmente la normale routine quotidiana. Il risultato ottenuto con l’intervento di ginecomastia è immediatamente apprezzabile, ma può considerarsi ottimale dopo alcune settimane, quando ecchimosi e gonfiore spariscono ed è possibile apprezzare pienamente la nuova e definitiva forma del torace. Come ogni procedura chirurgica, l’intervento di riduzione del seno maschile può comportare in rari casi complicanze generiche, come emorragie, infezioni, cattiva cicatrizzazione, reazioni indesiderate all’anestesia, o specifiche come la necrosi dell’areola o la diminuzione della sensibilità del capezzolo. Per ridurne l’incidenza e ottenere il miglior risultato estetico è indispensabile ottimizzare il processo di guarigione osservando attentamente le indicazioni pre e post-operatorie ricevute dal chirurgo, ma soprattutto rivolgersi a specialisti con la necessaria esperienza e strutture idonee.

GINECOMASTIA FIRENZE
CONTATTAMI PER INFO E PRENOTAZIONE INTERVENTO SPECIALISTICO

Contattami per prima visita, costi, modalità e programmazione dell’ intervento specialistico nel mio studio a Firenze.
Ritengo fondamentale mettere al primo posto sicurezza e qualità del risultato, aggiornandomi costantemente e avvalendomi di collaboratori altamente qualificati.
Ti seguirò personalmente dalla prima visita a tutto il percorso post operatorio, creando un rapporto di chiarezza e fiducia.

Puoi compilare il form oppure contattare l’ambulatorio per un appuntamento al numero 055 5387207.

DAL NOSTRO BLOG

Lifting del seno, gestire al meglio le cicatrici per evitare inestetismi

Read More
Lifting del seno, gestire al meglio le cicatrici per evitare inestetismi

I sei principali interventi di chirurgia plastica estetica dedicati al seno femminile

Read More
I sei principali interventi di chirurgia plastica estetica dedicati al seno femminile

Lobi delle orecchie: la soluzione chirurgica è l’otoplastica

Read More
Lobi delle orecchie: la soluzione chirurgica è l’otoplastica

Come dormire e altri consigli per il decorso dell’addominoplastica

L'intervento di addominoplastica richiede attenzione durante la convalescenza perché la guarigione sia rapida e il risultato ottimale, il modo in...
Read More
Come dormire e altri consigli per il decorso dell’addominoplastica

Dopo l’addominoplastica si ingrassa?

L'intervento di addominoplastica rimodella l'addome in modo definitivo, per mantenere il risultato ottenuto è indispensabile seguire uno stile di vita...
Read More
Dopo l’addominoplastica si ingrassa?

Mastoplastica riduttiva: esistono rischi e complicanze?

L'intervento di riduzione del seno si effettua nei casi in cui il volume eccessivo delle mammelle crei problemi fisici e...
Read More
Mastoplastica riduttiva: esistono rischi e complicanze?

Aumento del seno: mastoplastica additiva o lipofilling?

La mastoplastica additiva con protesi ed il lipofilling sono le due alternative chirurgiche per aumentare il volume del seno, come...
Read More
Aumento del seno: mastoplastica additiva o lipofilling?

Lipofilling del seno: cosa accade nel post-operatorio?

Il lipofilling è un intervento mini invasivo utile per rimodellare e aumentare di volume il seno, vediamo come affrontare al...
Read More
Lipofilling del seno: cosa accade nel post-operatorio?

Qual è l’età minima e quella ideale per la rinoplastica?

Qual è il momento migliore per correggere un difetto del naso vissuto con disagio?
Read More
Qual è l’età minima e quella ideale per la rinoplastica?

La mia recensione su “Perle”, l’ultima generazione di protesi mammarie

Una nuova protesi mammaria con tecnologia (R)evolutionary BioQ -surface offre la massima sicurezza e naturalezza del risultato.
Read More
La mia recensione su “Perle”, l’ultima generazione di protesi mammarie
X

    * Dato obbligatorio

     

    Nome e Cognome *

    Indirizzo Email *

    Telefono

    Provincia *

    Messaggio

    "Inviando il presente modulo autorizzo il trattamento dei miei dati personali come da regolamento generale sulla protezione dati e del D.Lgs. 101/2018"

    Preferenze Privacy
    Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.