Le tre migliori strategie per curare la pelle al ritorno in città

La nostra pelle è esposta ogni giorno ad uno stress costante, provocato prevalentemente da inquinamento, sbalzi di temperatura, agenti chimici e radiazioni ultraviolette del sole. Nel corso del tempo i danni ambientali si sommano a fattori intrinseci di invecchiamento del corpo, provocando un fisiologico cambiamento dell’aspetto della cute.

La crescente attenzione a mantenersi in forma e conservare un aspetto giovanile e curato ha portato negli ultimi anni alla scoperta di procedure dermatologiche sempre più efficaci e mini invasive per il trattamento dell’invecchiamento cutaneo, che possono esserci utili in special modo in questa stagione.

Cosa si intende per “invecchiamento cutaneo”

L’invecchiamento cutaneo è una parte del processo naturale di invecchiamento del corpo, che coinvolge in tempi e modi diversi organi, tessuti e cellule. La pelle, visibile all’esterno, manifesta per prima i segni del tempo che passa, con la comparsa di rughe, la perdita di volume e l’alterazione della sua texture e colorazione:

  • Le rughe sono dovute ad alterazioni delle proprietà meccaniche del tessuto connettivo dermico, al quale pian piano viene a mancare il corretto equilibrio di alcune componenti fondamentali, come collagene, elastina e glicosaminoglicani.
  • La perdita di volume è una conseguenza della rarefazione e della maggiore vulnerabilità di queste componenti essenziali della pelle, e della contemporanea diminuzione della quantità di acido ialuronico naturale, responsabile dell’idratazione e del turgore cutaneo.

Cosa possiamo ottenere con la “biorivitalizzazione” cutanea

La biorivitalizzazione consiste nel veicolare nel derma, attraverso microiniezioni multiple su viso, collo, décolleté, dorso delle mani e altre aree strategiche, acido ialuronico puro o combinato con altre sostanze  naturali, del tutto biocompatibili e riassorbibili.

Il compito di questi principi attivi è ripristinare e aumentare il metabolismo cellulare a livello della cute, stimolando l’attività dei fibroblasti in modo da ricreare la condizione fisiologica ottimale di una pelle giovane. Grazie al potenziamento dell’attività cellulare, della sintesi di collagene, elastina e acido ialuronico, si ottiene una pelle più soda, luminosa e idratata in profondità. Il ruolo della biorivitalizzazione perciò è sia preventivo che curativo.

Varie tecniche, un unico obbiettivo: prevenire e combattere dall’interno  l’invecchiamento cutaneo

Oggi la medicina estetica propone metodi molto efficaci per prevenire e combattere il processo di invecchiamento e foto invecchiamento della pelle, in grado di rispondere alle diverse esigenze dei pazienti, e che possiamo in alcuni casi utilizzare in sinergia:

  • biorivitalizzazione tradizionale, a base di acido ialuronico e complessi antiossidanti, vitamine, minerali e aminoacidi – si effettua con micro aghi usando tecniche diverse a seconda delle caratteristiche della pelle
  • tecnologie elettromedicali come la carbossiterapia, in grado di migliorare fin dalle prime sedute il microcircolo e l’ossigenazione della pelle, con un rapido effetto tonificante, ma anche specifici trattamenti con laser o radiofrequenza
  • PRX-t33®, una speciale formulazione in gel, coperta da brevetto, che penetra in profondità nella cute per un effetto biorivitalizzante senza aghi.

Vieni in studio per una consulenza personalizzata, per trovare la soluzione migliore e più adatta al tuo caso. Prenota una visita chiamando il numero 055/5387207.

X

    CONTATTAMI

    * Dato obbligatorio

     

    Nome e Cognome *

    Indirizzo Email *

    Telefono

    Provincia *

    Messaggio

    Accetto le condizioni per il trattamento dei miei dati personali

    Privacy Preferences
    When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.