Borse e occhiaie: meglio un filler o l’intervento di blefaroplastica?

L’aspetto degli occhi è un fattore importante per l’estetica del viso. Osservando gli occhi della persona che abbiamo davanti, notiamo a volte che appaiono scuri, infossati, segnati da borse e occhiaie che sicuramente regalano qualche anno in più rispetto all’età anagrafica.

La stanchezza, il tempo passato davanti al computer, ma anche alcune caratteristiche personali, contribuiscono all’invecchiamento precoce di questa delicata area del viso, dove la pelle è sottile e particolarmente sensibile.

Soluzioni chirurgiche e non chirurgiche

Per correggere gli inestetismi dell’area perioculare e ottenere un aspetto più giovanile, possiamo adottare tecniche chirurgiche, come la blefaroplastica, e non chirurgiche, come l’impiego di speciali filler. Le indicazioni per i diversi trattamenti devono essere verificate attraverso un’accurata visita preliminare, volta a chiarire le cause delle borse e delle occhiaie che si sono formate.

Da cosa dipendono i cerchi scuri e il rilassamento della palpebra inferiore?

I tessuti dell’area del contorno occhi sono particolarmente delicati e possono modificarsi nel tempo, non solo per caratteristiche genetiche, ma anche a causa dello stile di vita, della salute generale e della qualità del sonno.

Alcune persone hanno da sempre cerchi scuri intorno agli occhi, altre mostrano pelle rilassata in eccesso sulle palpebre fin da giovani. Le vere e proprie borse di grasso, invece, così come gli occhi infossati,sono problemi tipici dell’età avanzata, dovuti all’indebolimento dei muscoli e di tutti i tessuti intorno agli occhi.

Come correggere i problemi estetici della zona sotto gli occhi

Alcuni filler appositamente formulati, a base di acido ialuronico e perciò perfettamente biocompatibili, risultano ideali per il trattamento delle borse e dei cerchi scuri.

Il loro uso, indolore e sicuro, permette di ridurre drasticamente gli inestetismi a livello della palpebra inferiore, risollevando e tonificando i tessuti e dando alla pelle il massimo grado di idratazione. In alcuni casi è indicato ricorrere ad un piccolo innesto di grasso autologo (lipofilling), che assicura un risultato molto più stabile rispetto al filler, per sua natura riassorbibile e quindi limitato nella sua durata a non più di 6/8 mesi.

La soluzione definitiva: la chirurgia

La chirurgia delle palpebre inferiori (blefaroplastica inferiore) è una procedura relativamente semplice e rapida, che può essere utilizzata per affrontare in modo definitivo le borse sotto gli occhi o le occhiaie. Durante l’intervento, l’eccesso di pelle e di grasso nelle palpebre inferiori può essere rimosso o riposizionato, utilizzando una tecnica che non lascia alcuna cicatrice esterna (blefaroplastica transcongiuntivale). Talvolta, nella zona operata viene redistribuita un’adeguata quantità di tessuto adiposo, in grado di ricreare un aspetto più naturale e giovanile.

Scegliere il miglior trattamento

Il trattamento migliore per le borse o le occhiaie è legato alle esigenze individuali del paziente, perciò è importante discuterne durante un’approfondita visita preliminare.

Sia il trattamento ambulatoriale che la blefaroplastica inferiore possono essere considerate procedure sicure, e possono essere effettuate a qualsiasi età, garantendo risultati ottimi e naturali.

La differenza principale è che la chirurgia e gli innesti di grasso sono la soluzione più duratura per borse, occhiaie e occhi infossati, mentre i filler vengono del tutto metabolizzati e riassorbiti in meno di un anno.