Aumento del seno o mastoplastica additiva: guida al post operatorio

Curvy woman with big boobs posing in bra and lace top
Dott. Fabio Quercioli

Il periodo di recupero dopo la mastoplastica additiva è una tappa importante nel percorso che una donna affronta per conquistare l’immagine femminile tanto desiderata. Per ottenere il miglior risultato estetico  è importante durante la convalescenza seguire attentamente le istruzioni del chirurgo e sottoporsi a tutti i controlli previsti, necessari a verificare che il decorso post operatorio sia ottimale.

L’importanza del “post operatorio” nella mastoplastica additiva

E’ arrivato il gran giorno: finalmente l’intervento di mastoplastica additiva è terminato e tutto è andato per il meglio, grazie all’esperienza del chirurgo e all’attenta pianificazione. E’ il momento di concedersi un breve periodo di riposo assoluto, senza affrettare troppo la ripresa delle consuete attività, per far sì che il risultato finale dell’intervento sia perfetto e del tutto conforme alle aspettative. E’ importante indossare costantemente la speciale guaina post operatoria, che favorisce il riassorbimento dell’eventuale edema e la stabilizzazione delle protesi, e attenersi a tutte le indicazioni ricevute dal chirurgo per quanto riguarda la gestione delle incisioni, in modo da ottenere cicatrici quasi invisibili.

Le diverse fasi del post intervento dopo la mastoplastica additiva (aumento del seno)

La parte più importante del processo di guarigione dopo la mastoplastica additiva avviene nelle prime tre settimane dall’intervento, in cui si alternano varie fasi di cui la paziente deve essere consapevole:

24 ore dopo l’intervento è normale avvertire disagio e qualche postumo dell’anestesia: è bene non aver fretta e concedersi il riposo assoluto, predisponendo la presenza di un familiare o amico per evitare di dover provvedere da sole alle proprie necessità, compresa l’assunzione dei farmaci prescritti.

per tre giorni potrebbe essere necessario continuare l’assunzione di farmaci antidolorifici, in questa fase infatti il seno può essere gonfio e possono esserci ecchimosi, la paziente perciò può percepire tensione a livello locale e un senso di stanchezza generale.

in seconda giornata si effettua il primo controllo in ambulatorio, che prevede anche la rimozione (rapida e indolore) di eventuali drenaggi che il chirurgo ha posizionato per favorire una più rapida attenuazione dell’edema

una settimana circa dopo l’intervento si effettua un secondo controllo, per rimuovere i punti e controllare se la guarigione procede in modo ottimale. Se tutto va bene il chirurgo dà il suo parere favorevole per guidare la macchina, riprendere la normale routine e tornare al lavoro, indossando sempre un reggiseno contenitivo.. In caso la paziente svolga un lavoro più attivo o che comporta sollevare pesi, meglio attendere un po’ più a lungo. Lo stesso vale per alcuni sport aerobici, che è bene evitare per qualche mese.

a circa due settimane dall’intervento gonfiore e disagio sono quasi del tutto spariti, anche se le mammelle potrebbero essere ancora leggermente tese: questa situazione si risolve del tutto entro circa tre mesi, quando i tessuti recuperano la piena normalità: il seno raggiunge la sua forma e dimensione definitiva e una consistenza morbida e naturale.

– anche se le ferite appaiono del tutto rimarginate fin dalle prime settimane, il processo di guarigione si completa nell’arco di alcuni mesi, in funzione anche della reazione individuale della paziente. Le cicatrici assumeranno allora l’aspetto di linee sottilissime, chiare e poco visibili, indipendentemente dal fatto che siano state effettuate nel solco sottomammario o lungo il bordo dell’areola, .

Mastoplastica additiva e cicatrici, come trattarle dopo l’intervento

Le cicatrici sono inevitabili in ogni intervento chirurgico. Nel caso dell’aumento del seno, la loro posizione dipende dal tipo di incisione da eseguire per introdurre le protesi: incisione sottomammaria, ossia lungo la curva naturale che si forma sotto il seno, o incisione periareolare, di forma semicircolare, lungo il contorno inferiore delle areole. Indipendentemente dal posizionamento, le incisioni devono essere trattate con la massima attenzione nelle prime settimane di convalescenza, seguendo le indicazioni ricevute dal chirurgo, per ottenere il miglior risultato estetico:

  • evitare di fumare per un lungo periodo prima e dopo la mastoplastica additiva
  • evitare di esporsi al sole e anche dopo un lungo periodo usare una protezione totale
  • mangiare cibi nutrienti e bere molta acqua

Nei vari controlli post operatori il chirurgo può consigliare l’applicazione di creme cortisoniche o speciali fogli di silicone. Un’eventuale cicatrizzazione imperfetta può essere migliorata, dopo alcuni mesi, ricorrendo ad un resurfacing cutaneo con laser o ad altri trattamenti locali. E’ importante ricordare che le cicatrici chirurgiche possono richiedere mesi per maturare completamente: inizialmente rossastre e leggermente rilevate, tendono ad appiattirsi e a diventare sempre più chiare e sottili in un arco di tempo che può variare anche in funzione delle caratteristiche individuali, dell’età e del fototipo della paziente.

I controlli post operatori a lungo termine

Fino al momento in cui si completa il processo di guarigione, il chirurgo deve continuare ad essere un punto di riferimento per la paziente, fornirle indicazioni, chiarire ogni suo dubbio o domanda, al fine di raggiungere il miglior risultato finale, evitando ogni possibile complicazione. Negli anni successivi le donne operate devono continuare ad effettuare i normali screening, mammografia, ecografia o risonanza magnetica, che non sono in alcun modo ostacolati dalla presenza di di protesi mammarie. L’ecografia è indicata in caso di fastidio o indurimento del seno, per individuare l’eventuale presenza di contrattura capsulare o rottura dell’impianto, eventi estremamente rari, che non costituiscono un rischio per la salute ma richiedono la sostituzione della protesi.

X

    * Dato obbligatorio

     

    Nome e Cognome *

    Indirizzo Email *

    Telefono

    Provincia *

    Messaggio

    "Inviando il presente modulo autorizzo il trattamento dei miei dati personali come da regolamento generale sulla protezione dati e del D.Lgs. 101/2018"

    Preferenze Privacy
    Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.